Pomodori secchi, tutte le risposte

Pomodori secchi, tutte le risposte

8 Giugno 2022 0 Di Ilaria
Condividi il Salento

Non è la prima volta che sulle pagine di questo magazine dedichiamo un approfondimento a un ingrediente o a uno dei prodotti tipici salentini che tanto ci piacciono e vi piacciono. Oggi è la volta dei pomodori secchi: rossi, carnosi al punto giusto, sapidi e incredibilmente buoni, rappresentano l’ingrediente speciale di tante preparazioni. Rispondiamo ad alcune domande frequenti sul tema. 

Come fare per ammorbidire i pomodori secchi

Avete comprato dei favolosi pomodori secchi e ora dovete farli rinvenire per usarli o gustarli a piacimento. Ebbene, potete fare in due modi: o li mettete a bollire in acqua per un minuto, oppure li mettete in ammollo in acqua acidulata (acqua e aceto) per mezz’ora. Scegliete voi! In entrambi i casi, li farete poi asciugare bene e li condirete come meglio credete.

Come si preparano i pomodori secchi “veloci”

Una ricetta simpatica per preparare qualcosa che somigli vagamente ai pomodori secchi, dal gusto tipicamente mediterraneo, è la seguente. Procuratevi dei bei pomodori lunghi e tagliateli orizzontalmente in due. Sistemateli sulla leccarda del forno e conditeli con olio, sale, origano e aglio. Aggiungete un bel “giro” di olio di oliva e poi mettete in forno a 120 gradi per 8 ore. Se non vi spaventa tenere il forno acceso così tante ore, otterrete un risultato che ricorda più o meno quello del sole naturale!

LEGGI ANCHE  Kit di benvenuto strutture con prodotti tipici salentini

Come si conservano i pomodori secchi

Avete preparato i vostri pomodori secchi e sono venuti bellissimi. Sono secchi al punto giusto, sapidi, belli da vedere e golosissimi. Dove conservarli ora in vista dell’inverno? Come fare in modo che non prendano umidità e che non ammuffiscano? Effettivamente, avete tra le mani dei deliziosi prodotti tipici salentini, sarebbe un peccato rovinarli! Ebbene, riponeteli in un sacchetto di carta per alimenti, come quelli che usano nei panifici. Chiudete e riponete in credenza, in una bella credenza buia e asciutta!

Come si conservano i pomodori secchi con olio

In alternativa, potete riporre i vostri pomodori secchi in olio di oliva. Ci raccomandiamo che scegliate un buon olio pugliese, di quello davvero buono. Sarebbe un peccato compromettere il sapore dei pomodori secchi usando un olio di oliva mediocre. Detto questo, prendete un bel vasetto sterilizzato, riponete al suo interno i pomodori secchi, premeteli tutti per bene verso il basso e poi aggiungete l’olio di oliva. Aiutatevi con un coltello privo di punta per far uscire tutte le bollicine d’olio. Se dovete conservare i pomodori secchi a lungo in questo vaso, dovrete chiuderlo e sterilizzarlo nuovamente, per bollitura in acqua.