Piatti tipici salentini: cosa assaggiare in Salento

Piatti tipici salentini: cosa assaggiare in Salento

28 Ottobre 2021 0 Di Ilaria
Condividi il Salento

I piatti tipici salentini raccontano la storia di una terra dalle radici fortemente contadine. Una terra verace baciata con ardore da un sole intenso, sferzata da un vento che spesso non lascia la presa per giorni e accarezzata dalle onde del mare su ogni suo versante. I sapori della gastronomia salentina ci parlano proprio di questo: di una storia che in Salento ci piace tenere viva attraverso la buona tavola.

Primi piatti tipici salentini

Tra i primi piatti tipici salentini non possiamo non menzionare tutti quelli con pasta fresca fatta in casa. La pasta fatta in casa tipica del Salento è spesso la “tria”, una sorta di tagliatella grossolana fatta rigorosamente a mano, con acqua e farina di semola. Tutta la pasta fresca del Salento è senza uova, e lo sono anche le “sagne” incannulate: anche queste sono tagliatelle fatte a mano, meno alte della tria, avvoltolate su loro stesse a mano da chi le realizza. Appartengono alla grande tradizione dei piatti tipici salentini anche le orecchiette e i maccheroni, che assieme sono spesso chiamati “maritati”. Queste paste fresche del Salento sono spesso condite con sughi a base di pomodoro fresco ai quali si aggiunge carne (sughi di carne, dunque) come “pezzetti” di cavallo, “bracioline” (cioè involtini di carne di vitello), ragu semplice di maiale. Fanno parte della tradizione anche i ciceri e tria e le orecchiette con le cime di rapa. 

LEGGI ANCHE  Prodotti tipici salentini da comprare in vacanza in Puglia oppure online

Secondi piatti tipici salentini

Tra i secondi piatti tipici salentini menzioniamo i sopracitati “pezzetti” di cavallo in pignata in umido, il baccalà al forno con le patate, la pitta di patate (un gateau di patate con una farcitura di cipolle, pomodorini, caroselle). La presenza del mare non offre alla gastronomia tipica salentina un forte legame con i piatti a base di pesce, in quanto il pesce da sempre appartiene ad un tipo di alimentazione più pregiata e meno ordinaria rispetto a quella a base dei prodotti offerti da madre terra. Sono invece tipicamente salentini i piatti di verdure “a minestra”, come le cicorie selvatiche cotte con carne di maiale, i lampascioni, i piatti in umido e le zuppe a base di legumi del Salento. Impossibile non menzionare poi il purè di fave con cicorie, un piatto unico sano e genuino facente parte dei secondi piatti tipici salentini (ma spesso considerato anche un piatto unico)

Le vecchie ricette salentine

Fanno parte a pieno diritto dei piatti tipici salentini alcune vecchie ricette ancora oggi più che mai vive in zona. Tra queste citiamo il pancotto salentino, un piatto a base di verdura cotta e pane croccante, al quale sovente si aggiungono anche dei legumi. Anche l’acquasale è una ricetta molto molto antica del Salento, perfetta per le serate estive in alternativa alla più classica frisa del Salento.

LEGGI ANCHE  Liquori del Salento fatti in casa, 3 idee da copiare