Dove alloggiare in Salento?

Dove alloggiare in Salento?

4 Novembre 2021 0 Di Ilaria
Condividi il Salento

Finita un’estate in Salento si torna a lavorare ed in un men che non si dica si riprende a programmare le prossime vacanze estive. Molti viaggiatori e visitatori del Salento amano programmare il loro itinerario già dopo il Natale, prenotando a gennaio gli alloggi, decidendo dove fermarsi, cosa visitare e quanto spendere. Insomma, partono poi con le idee già molto chiare. Vediamo dunque dove alloggiare in Salento.

Le località dove alloggiare in Salento

A proposito di “dove alloggiare in Salento”, un primo argomento da affrontare è quello relativo alle località. Il consiglio in questo senso può essere duplice. Potete decidere di alloggiare nell’entroterra, in modo da visitare i paesi del Salento e le varie spiagge tutti i giorni, spostandovi di località in località tutti i giorni (anche in base al vento). La mattina potreste andare al mare, scegliendo tra spiaggia o scogli, in modo da visitare tutte le spiagge del Salento; il pomeriggio potreste visitare tutti i borghi, trattenendovi fuori per cena. La zona di Maglie per esempio è molto centrale e vi consente di essere più o meno equidistanti da Lecce, da Otranto, da Gallipoli, dalle spiagge Joniche o Adriatiche.

Se non vi va l’idea di alloggiare nell’entroterra, potete decidere di alloggiare sulla costa. In questo modo farete una vera vacanza di mare in Salento. La zona di Pescoluse per esempio è molto ben localizzata ed offre molte spiagge sia attrezzate che libere. Da qui potete spostarvi verso est o verso ovest per visitare altre località di mare. E solo occasionalmente, magari un giorno o due, potrete decidere di visitare Lecce barocca, Maglie per un po’ di shopping, Galatina la città del pasticciotto, Cutrofiano per acquistare le ceramiche, Soleto per visitare la famosa Guglia del Raimondello e via dicendo.

LEGGI ANCHE  La tradizione della festa di San Martino in Salento

Le tipologie di strutture dove alloggiare in Salento

Per quanto riguarda le tipologie di struttura ricettiva dove alloggiare in Salento, possiamo dire che c’è davvero posto per tutti e spazio per tutti i gusti. In Salento si trovano incantevoli relais immersi nella natura, collocati in masserie d’epoca, incastonati nella natura e circondati dagli ulivi: bed & breakfast a volontà, per chi è ansioso di vivere il Salento in tutta la sua essenza senza trascorrere troppo tempo presso la struttura ospitante; alberghi d’ogni ordine e livello, anche a misura di bambino; villaggi turistici con una ricca offerta “all inclusive”; e poi innumerevoli località dove alloggiare “come veri salentini”, grazie alla formula tanto in voga dell’albergo diffuso. Tutto dipende da come si desidera vivere l’alloggio, se come “base” di passaggio e d’appoggio o come luogo da sfruttare e da godere al massimo. Una scelta che determina anche il tipo di vacanza in Salento che si andrà a fare.

Un consiglio in merito alla scelta di dove alloggiare il Salento

Ad ogni modo il consiglio generale che vi diamo è quello di prenotare per tempo in modo da garantirvi il posto in struttura. Capita sovente di contare sulla prenotazione “last minute” per ottenere uno sconto. Sfortunatamente però il Salento negli ultimi anni è molto in voga e molto richiesto, dunque questo tipo di scelta può portare con sé il rischio di non trovare più posto ad estate inoltrata.

LEGGI ANCHE  5 piatti tipici leccesi da provare durante una vacanza in Salento