Come fare la passata di pomodoro in casa

Come fare la passata di pomodoro in casa

20 Settembre 2021 1 Di Ilaria
Condividi il Salento
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’estate volge al termine e sui banchi dei fruttivendolo fanno capolino irresistibili ed interessanti cassette di pomodori rossi e maturi, solitamente del tipo “San Marzano”. Sono perfetti per fare la passata di pomodoro in casa, o i pelati, se si preferisce. Una bella idea per portarsi tutto il sapore dell’estate anche verso l’inverno. Vediamo allora come fare la passata di pomodoro in casa, ottima base per preparare tanti sughi del Salento o di dove volete voi.

Come fare la passata di pomodoro in casa

Dovete sapere che il pomodoro è un ortaggio climaterico, cioè che matura anche dopo la raccolta. Procuratevi dunque una bella cassetta di pomodori, non fa niente se non sono molto maturi. Lasciateli lì qualche giorno e vedrete che matureranno tutti. Vediamo ora come fare la passata di pomodoro in casa. Cominciate con il lavare i pomodori. Lavateli bene e poi tagliateli a metà o incidetene la buccia. Metteteli in una pentola capiente e accendete la fiamma. Non aggiungete acqua né soffritti né altro. Coprite. E questa è la prima fase per fare la passata di pomodoro in casa.

La seconda fase del processo di preparazione della passata di pomodoro casalinga consiste nel portare ad ebollizione i pomodori. Una volta portato il tutto ad ebollizione, spegnete la fiamma. Prendete un passino e cominciate a passare tutti i pomodori. Vi collocherete sopra una pentola pulita e pochi per volta sposterete i pomodori bollenti sul passino, girando sempre.

Dopo aver passato tutti i pomodori, vi troverete il passino pieno di bucce. Gettatele, non servono a niente. A questo punto riportate la passata sul fuoco. Procedete con una seconda bollitura. In questa fase se volete potete aggiungere sale e basilico, ma non è necessario. Potreste anche tenere la passata “neutra” in modo da condirla e insaporirla di volta in volta quando la userete per preparare i vostri sughi del Salento, pugliesi o della tradizione della vostra regione.

Dopo che la passata ha bollito, travasatela in vasi o bottiglie ben sterilizzati. A questo punto avete due opzioni. Il nostro racconto relativo a “come fare la passata di pomodoro in casa” può prendere due strade.

Passata di pomodoro pugliese fatta in casa con sterilizzazione dei vasi

Procediamo nella descrizione di come fare la passata di pomodoro in casa. Dunque, dopo aver versato la passata di pomodoro pugliese nei vasi o bottiglie, prendete un’altra pentola. Riempitela di canovacci e di acqua. Posate i vasi (in Puglia li chiamano boccacci) nella pentola, facendo in modo che i canovacci li riparino gli uni dagli altri. L’acqua non deve superare i bordi superiori dei vasi. Portate nuovamente ad ebollizione l’acqua. Dopodichè spegnete la fiamma e fate raffreddare i vasi, che conserverete in credenza per l’uso e per la preparazione di sughi del Salento o di dove volete voi

Passata di pomodoro pugliese fatta in casa “alla manta”

Un altro metodo in merito a come fare la passata di pomodoro in casa consiste nell’usare la cosiddetta “manta” ovvero la coperta. Dunque, dopo aver versato la passata di pomodoro nei vasi, chiuderete benissimo i vasi e li sistemerete sotto una o più coperte. A questo punto non dovrete far altro che lasciar raffreddare molto lentamente.

Vi abbiamo dato due metodi per fare la passata di pomodoro in casa. In Puglia oggi si usano ancora entrambi. Anche i pelati fatti in casa sono molto usati e sono forse più veloci. In quel caso farete bollire i pelati e li invaserete senza ricorrere al passino.