Le moniceddhre, gustose lumache del Salento

Le moniceddhre, gustose lumache del Salento

21 Aprile 2021 0 Di Ilenia
Condividi il Salento
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si chiamano “moniceddhre” e sono le tipiche lumache che capita di gustare in Salento. La tradizione legata al consumo di tali animaletti è davvero comune in tutto il mondo. Chi non ricorda le escargot francesi? Sono le lumache di terra, insomma, le nostre moniceddhre! Scopriamo insieme una richttps://www.salentocongusto.com/it/a-cosa-fa-bene-lolio-di-oliva.htmetta classica della tradizione per preparare le lumache alla salentina. 

Due parole sulle lumache alla salentina

Dovete sapere che in Salento è abitudine andar per campi alla ricerca di erbe spontanee o lumache. Madre natura offre davvero molto da gustare in famiglia, senza dover mettere particolarmente mano al portafoglio. Naturalmente, ci vuole un po’ di pazienza, ma come ben sapete la pazienza è spesso ripagata. Le lumache in Salento sono molto gradite e diffuse, a tal punto che in località Cannole, nel basso Salento, ogni anno nel mese di agosto ha luogo un’importantissima e molto frequentata sagra proprio dedicata alle lumache. Durante la sagra della “moniceddhra”, è possibile intrattenersi all’aperto ascoltando musica e gustare le lumache preparate secondo diverse ricette.

municeddre lumache salentine

La ricetta classica delle lumache del salento

Procuratevi un kg di lumache, un bicchiere di vino bianco secco, qualche foglia d’alloro, uno spicchio d’aglio, sale, del peperoncino e del buon olio pugliese. Lavate dunque le lumache, privandole dell’opercolo. Lasciatele a bagno in acqua fresca con un po di sale in modo che spurghino per bene. Risciacquatele molto bene prima di cuocerle.

Mettete dunque l’olio e l’aglio in una padella e fate appassire il tutto delicatamente, in modo che la cipolla non bruci. Dopodichè aggiungete le lumache, salate e fate cuocere alzando la fiamma. Aggiungete le vostre foglioline di alloro e sfumate con il vino bianco. Lasciate che la parte alcolica del vino evapori, e servite caldissime. Il peperoncino naturalmente è opzionale. Questa è solo una proposta, ma in Salento potrete trovare anche le lumache in umido e persino le lumache arrostite!

Quanto ai tempi di cottura, dovrete fare un po’ di attenzione: se le cuocete troppo, risulteranno gommose. Al contrario, se all’assaggio sentite un effetto stranamente “sabbioso”, è perchè non le avete lavate bene.