Spiagge del Salento, le più famose

Spiagge del Salento, le più famose

5 Giugno 2023 0 Di Ilaria
Condividi il Salento

Le spiagge del Salento sono l’attrazione più amata e visitata di quest’angolo di Puglia proteso ed accolto tra due mari. E se gastronomia, cultura e paesaggi rurali sono sicuramente una grande attrattiva, non possiamo negare che sono davvero tantissimi i visitatori che giungono in terra di Puglia per trascorrere qualche giorno di relax davanti al mare. E allora approfittiamo di questo breve articolo per scoprire insieme quali sono le spiagge del Salento più famose da visitare durante la propria permanenza in zona.

Torre Pali, Torre Vado, Torre Marini, Posto Vecchio

Si tratta di un tratto di costa lungo qualche chilometro che accoglie diverse località di mare e che è noto anche come “le Maldive del Salento”. Spiagge bianche, sabbia fine, mare dolcemente degradante verso il largo. Siamo sul versante Jonico.

Torre San Giovanni

Altra località di mare sul versante Jonico con spiagge sabbiose e acque tranquille e sicure. Molto amata dalle famiglie con bambini.

Porto Selvaggio

Si trova all’interno di una riserva naturale protetta ed è una spiaggia con scogli. Perfetta per chi vuole sentirsi a contatto con la natura selvaggia.

Sant’Isidoro

Sempre sul versante Jonico, dopo Porto Selvaggio procedendo verso nord, si trova Sant’Isidoro, altra località con sabbia fine e mare cristallino, molto adatta a famiglie con bambini.

LEGGI ANCHE  Pasta di Puglia: alla scoperta dei formati del Salento

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

Leggi anche: guida alle spiagge della Puglia

Torre dell’Orso

Località di mare con spiagge e lidi attrezzati situata sul versante adriatico. Molto servita, immancabili supermercati, ristoranti e altri servizi.

Santa Maria al Bagno

Una romantica insenatura situata sulla costa Jonica del Salento ed è rivolta a nord ovest. Acque protette e tranquille incastonate tra alte scogliere a picco sul mare, un posto da cartolina particolarmente affollato in alta stagione.

San Foca

Siamo sul versante Adriatico in un tratto di costa caratterizzato da sabbia. Si respira una bella quiete, vi sono lidi attrezzati e lunghi tratti di spiaggia libera. Quando soffia vento di scirocco il mare qui è mosso.

Santa Cesarea Terme

Elegante e signorile, offre un mare protetto da scogli ideale per chi non desidera sporcarsi i piedi, sullo sfondo di un paesaggio caratterizzato da imponenti ville decorate in stile ora barocco, ora orientaleggiante.

Santa Maria di Leuca

Dove si dice i due mari si incontrino (anche se geograficamente parlando non è esattamente così). Un luogo suggestivo ed incredibilmente romantico. Non si trovano spiagge sabbiose, solamente scogliere. Incantevole il porticciolo.

LEGGI ANCHE  Negozio prodotti tipici Lecce: dove si trova

Pescoluse

A due passi dalle famose Maldive del Salento, sempre sul versante Jonico, è una località incantevole con un mare calmo e sempre cristallino.

San Pietro in Bevagna

Torniamo sul versante Jonico e superiamo la famosa “punta Prosciutto” per recarci a San Pietro in Bevagna, a due passi da Campomarino. Il paesaggio qui è suggestivo, con sabbia bianca, dune di sabbia ed un mare cristallino e placido per la maggior parte del tempo.

Porto Badisco

Terminiamo la carrellata delle spiagge del Salento che vale la pena di visitare con Porto Badisco, un luogo leggendario in quanto – secondo la leggenda – qui sarebbe sbarcato Enea in fuga da Troia. E’ un piccolo – anzi minuscolo – porticciolo, con pietre anzichè sabbia e basse scogliere su ambi i lati. Acqua limpida e calma, naturalmente.

Baia dei Turchi

Ancora un tuffo nel passato con la Baia dei Turchi, ma qui non si parla di leggenda bensì di storia. E’ qui che sono sbarcati i Turchi il 14 agosto 1480, data in cui ha avuto inizio il celeberrimo e tristemente noto assedio di Otranto.

Leggi anche: alla scoperta delle 10 migliori spiagge del Salento