Come organizzare e spedire un pacco di prodotti alimentari

Come organizzare e spedire un pacco di prodotti alimentari

5 Luglio 2023 0 Di Ilaria
Condividi il Salento

Spedire un pacco è una piccola gioia: consigli utili per farlo a meglio

Chi lascia la propria regione per motivi di studio o lavoro conosce bene quella fitta di nostalgia che si prova nel ricordare i sapori di casa ed i profumi inebrianti che si respiravano la domenica nella cucina della propria nonna. La voglia ed il desiderio di rivivere quelle emozioni mai sopite trova unica soluzione nel farsi spedire da casa (o “da giù”, come si suol dire e come accade nella maggior parte dei casi) un ricco pacco traboccante di ogni tipo di delizia e ghiottoneria. Chi spedisce lo fa con amore e con gioia, ma non sempre l’esito è carico di emozione e romanticismo come ci si potrebbe aspettare. Imballare i prodotti alimentari sembra facile ma non lo è, a tal punto che qualche piccolo incidente, rottura o sversamento di liquido possono finire col rovinare irrimediabilmente la magia del momento. E che dire del servizio di spedizione? Anche la scelta del corriere può rivelarsi cruciale E allora vediamo subito come organizzare e come spedire un pacco di prodotti alimentari. Il famoso pacco da giù (ma non solo). A voi. 

Come organizzare un pacco di prodotti alimentari

Spedire prodotti alimentari fatti in casa, manicaretti di vario genere o prodotti tipici della propria terra può rivelarsi insidioso e complicato dal punto di vista dell’imballaggio. Ma niente paura. Vi diamo subito alcuni consigli pratici per evitare inconvenienti di sorta.

  • usate scatole di plastica con coperchio ermetico e posizionatele sul fondo. Per sicurezza, aggiungete un “giro” di nastro adesivo. Questo vale in particolar modo per cibi unti o umidi, ma anche per cibi friabili. Assicuratevi che il coperchio sia ermetico e che chiuda perfettamente la scatola.
  • eventuali bottiglie andranno protette e separate tra di loro in modo che non si urtino a vicenda: esistono in commercio, al costo di pochi euro, dei comodi polistiroli perfetti per spedire ed imballare le bottiglie in tutta sicurezza. In alternativa, esistono anche dei supporti di plastica (solitamente si possono inserire 6 bottiglie per volta). Se non avete nulla del genere sottomano, usate dei canovacci per avvolgere le bottiglie, e fissateli con degli elastici. Assicuratevi che le bottiglie siano ben chiuse, specie se contengono passata di pomodoro o marmellata fatta in casa, o ancora olio o vino.
  • usate molti canovacci per separare e bloccare tutti i prodotti: dovete fare in modo di riempire tutti gli spazi e di limitare o eliminare del tutto le oscillazioni dei prodotti. L’ideale sarebbe procurarsi un pò di materiale da imballaggio, che si può comprare comodamente online oppure presso qualche negozio di cartoleria o di ferramenta locale: una piccola spesa per spedire con maggior tranquillità. Tra questi materiali, oltre ai polistiroli già citati, menzioniamo anche il “pluriball”, un rotolo di plastica (oggi disponibile anche in versione “ecologica” punteggiato da tante bolle d’aria.
  • in superficie, infine, collocate cibi in sacchetto, quelli più leggeri. Completate con della carta da pacchi, appallottolata e infine chiudete saldamente.
  • l’intero pacco deve assumere un aspetto rigido e compatto.
LEGGI ANCHE  Vacanze in Salento: consigli utili per la partenza

Come spedire un pacco di prodotti tipici regionali

Ora che avete ben imballato il vostro pacco dovete occuparvi della spedizione. Il tempo di cui disponete è poco e – a dirla tutta – non avete nemmeno troppa voglia di mettervi in coda alle poste. Ebbene, oggi esiste un’interessante e comoda gamma di servizi di ritiro dei pacchi a domicilio da parte di corrieri privati altamente affidabili, che quotidianamente consegnano da un capo all’altro dell’Italia – e anche all’estero – i vostri preziosi pacchi. Basta una telefonata per concordare data e ora del ritiro, e il vostro pacco partirà alla volta della destinazione prescelta.

Insomma, se fino a qualche manciata di anni fa spedire un pacco con prodotti alimentari da giù era una piccola grande impresa, oggi è diventata un’incombenza tutto sommato piacevole e facile da gestire. A voi resta solo il piacere di scegliere cosa spedire ai vostri cari, ovunque essi siano.

Ecco i vantaggi offerti a chi sceglie di spedire un pacco tramite questi servizi

  • sia il ritiro che la consegna sono a domicilio: tutta la comodità che si desidera, senza uscire di casa
  • tempi di consegna celeri (24/48 ore)
  • spedizione sempre tracciabile (in qualunque momento è possibile verificare dove si trova il pacco)
  • servizio di assistenza durante l’intero processo, dal ritiro sino alla consegna avvenuta
  • copertura assicurativa e garanzia inclusa nel prezzo
LEGGI ANCHE  Le migliori frise del Salento: come riconoscerle?

Naturalmente non tutti i servizi di spedizione offrono la medesima efficienza. Vi consigliamo di informarvi bene e di individuare il servizio che maggiormente risponde alle vostre esigenze.