Ricetta della pasta di mandorle salentina

Ricetta della pasta di mandorle salentina

4 Agosto 2023 0 Di Ilaria
Condividi il Salento

La pasta di mandorle salentina è un dolce tradizionale che incarna l’autentica essenza della cucina del Salento, una regione ricca di sapori e tradizioni culinarie. Questo squisito dolce, noto anche come “pasta reale” è amato per la sua consistenza morbida e il suo sapore delicato che ricorda l’aroma naturale delle mandorle.

Ingredienti per la pasta di mandorle salentina

  • 250 g di mandorle pelate
  • 250 g di zucchero a velo
  • Scorza grattugiata di 1 limone
  • 2 albumi d’uovo
  • Zucchero a velo (per decorare)

Istruzioni

Vediamo subito la ricetta della pasta di mandorle salentina. Non è difficile ma dovete seguire tutti i passaggi che vi diamo di seguito.

1. Preparazione delle mandorle: inizia tostando leggermente le mandorle in un forno preriscaldato a 180°C per circa 5-7 minuti, fino a quando iniziano a dorarsi leggermente. Lasciale raffreddare completamente.

2. Macinazione delle mandorle: una volta che le mandorle sono fredde, tritale finemente in un mixer o utilizza un macinacaffè fino a ottenere una consistenza simile a quella della farina di mandorle. Questo passaggio contribuirà a ottenere una pasta di mandorle omogenea.

3. Impasto: in una ciotola capiente, mescola la farina di mandorle ottenuta con lo zucchero a velo e la scorza grattugiata del limone. Mescola bene gli ingredienti secchi in modo che si combinino uniformemente.

LEGGI ANCHE  Dolci del Salento, Mostaccioli, Cartellate, Pitteddhre e altri

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

4. Montaggio degli albumi: monta gli albumi d’uovo a neve ferma in un’altra ciotola. Gli albumi montati aiuteranno a conferire una consistenza leggera e soffice alla pasta di mandorle.

5. Unione degli ingredienti: incorpora delicatamente gli albumi montati agli ingredienti secchi. Mescola con movimenti lenti dal basso verso l’alto per evitare di smontare gli albumi e garantire che l’impasto rimanga soffice.

6. Forma della pasta: ora puoi dare forma alla pasta di mandorle. Puoi creare piccole palline, schiacciarle leggermente per formare dei dischi o dare loro la forma desiderata utilizzando uno stampo per biscotti.

7. Decorazione: spolvera leggermente la superficie delle forme di pasta di mandorle con zucchero a velo per una finitura dolce e accattivante.

8. Riposo e conservazione: lascia riposare la pasta di mandorle in un luogo fresco e asciutto per almeno 4-6 ore, o idealmente durante la notte. Questo permetterà ai sapori di svilupparsi appieno.

Leggi anche: pasta di mandorle salentina, tra agnelli, pesci e altre creature

La pasta di mandorle salentina è ora pronta per essere gustata. Questo dolce è perfetto da servire come dessert dopo un pasto o come deliziosa leccornia durante una pausa pomeridiana. La sua consistenza delicata e il gusto ricco di mandorle renderanno ogni morso un’esperienza indimenticabile. Goditi questa prelibatezza tradizionale salentina e lasciati avvolgere dai sapori autentici di questa affascinante regione italiana.

author avatar
Ilaria
LEGGI ANCHE  Come condire le friselle pugliesi