Ricetta salentina ciceri e tria, pasta fritta con i ceci

Ricetta salentina ciceri e tria, pasta fritta con i ceci

Condividi il Salento
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una famosa ricette che se siete salentini o siete in vacanza nel salento non potete non assaggiare. Non è difficile farla, l’unica cosa è che ci vuole una pasta chiamata Tria che non è facile trovare in giro.

Ricetta ciciri e tria

Per circa 7/8 persone

INGREDIENTI:

  • 1kg di ceci
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale e pepe q.b.
  • ½ kg di pasta
  • 10 cucchiai di olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO:

Mettere a bagno la sera precedente i ceci in acqua fredda con meno di mezzo cucchiaio di sale in modo che i ceci si possano ammorbidire. Il mattino seguente scolare i ceci, lavarli e metterli a cucinare in acqua fredda, dopo averli coperti d’acqua per almeno un dito e lasciarli andare a fuoco lento. Dopo circa tre quarti d’ora aggiungere il sale, 1 costa di sedano ed uno spicchio d’aglio con camicia. La cottura deve avvenire a fuoco lento e dura circa due ore, due ore e mezzo. Se ci accorgiamo che l’acqua diminuisce sino a scoprirli, provvediamo a rabboccare sempre con acqua bollente lasciandola un dito sopra il livello dei ceci. La pasta che nella tradizione salentina è assocciata a questo piatto è detta, nel gergo popolare “sagna”, è una pasta molto semplice si fa, di solito, con acqua e farina senza uova.

E’ una pasta che assomiglia a delle tagliatelle, ma è un po’ più larga e un po’ più spessa. Ovviamente è possibile usare la pasta che si preferisce, meglio se pasta lunga non all’uovo. Quando i ceci sono quasi cotti, prenderne un mestolo e passarlo nel passaverdura, dopodiché versarlo tra gli altri ceci e rigirarli un po’. Prendere qualche tagliatella ( 5 o 6 ) ancora cruda e friggerla nell’olio bollente. Cucinare le restanti tagliatelle ed a metà cottura toglierle dal fuoco e riversarle, dopo averle scolate ovviamente, nei ceci. Versare contemporaneamente le tagliatelle fritte insieme con l’olio di cottura e una spolverata di pepe. Finire la cottura della pasta e lasciare riposare per altri 5 minuti, avendo cura di non togliere il coperchio.